mercoledì 21 maggio 2008

LA RAGAZZA DRAGO



  • Editore: Mondadori
  • Data di pubblicazione: aprile 2008
  • Costo del Libro: 17,00 €
  • A cura di: Licia Troisi
  • Codice ISBN 10: 8804579242
  • Codice ISBN 13: 9788804579243
  • Meke finito:21/05/2008
  • Odo finito:



MEKE:
ho cominciato a leggere questo libro con alle spalle un paio di esperienze per quanto riguarda questa scrittrice, e più o meno pensavo di sapere cosa aspettarmi.
invece mi sono trovata impreparata alle sensazioni che mi ha dato il leggerlo.
per prima cosa quello che salta agli occhi è uno spiccato segno di matrice ambientalista, con una smaccata divisione tra natura uguale buono e tecnologia, uguale cattivo. si parla in definitiva di una bambina che deve scoprire in se stessa la radice che proviene da un lontanissimo passato e che le è stata infusa da un drago in punto di morte, difensore del bene, che è caduto combattendo una viverna, paladina del male. ed il libro si evolve su questo continuo arrancare della bambina alla ricerca di questa sua essenza.
è proprio questo che mi ha qual modo disturbato. non sono una persona che straborda di sicurezza ed autocompiacimento, ma le insicurezze, le paure e gli autocompiacenti sensi di colpa che ha questa ragazza per tutto il libro a dispetto di tutto e di tutti mi paiono veramente eccessivi, come un voler a tutti i costi insistere su quanto è sfigata lei e quanto può e deve diventare fica.
la trama è architettata in uno dei cliché più classici della narrativa: la ricerca di evoluzione del proprio io interiore attraverso le prove dello spirito e del corpo che portano alla maturazione ed all'età adulta, ma in questo caso sono troppo lunghe troppo trascinate per non apparire alla fine pedanti e noiose. alla metà del libro ti ritrovi ad esortare la ragazzina a darsi una mossa ed alla fine del libro, quando nonostante tutto ancora è li che tentenna ti ritrovi a storcere un poco il naso annoiata da questo continuo sentirsi perdente a tutti i costi: anche il peggior perdente alla fine cerca una rivalsa, che diamine.
oltre tutto lo stile è un poco troppo infantile, come un libro scritto per bambini ma con il desiderio di rivolgersi anche agli adulti, per me fallito.
insomma, non è brutto, ma onestamente mi ha un poco deluso, mi aspettavo di più dalla scrittrice delle cronache del mondo emerso.

1 commento:

Adriano F ha detto...

Azz, io ho trovato un po' infantili e ingenuotte le cronache, anche se il ciclo mi è globalmente piaciuto.

Speravo che la Troisi fosse un po' migliorata in questo senso.

Vabbè, aspetterò che me lo regalino. :)

LIBRI PER UN ANNO

Questo Blog è più che altro di servizio. Serve a noi per dare indicazioni, suggerimenti, critiche e recensioni sui libri che abbiamo letto, e crescerà più o meno velocemente a seconda della nostra velocità di lettura.

Potrebbe contenere degli spoiler quindi chi leggerà queste pagine sappia che lo fa a suo rischio e pericolo, per quanto riguarda i libri di cui si parla. Sono accettate tutte le critiche e i suggerimenti, che verranno vagliati dai conduttori del blog.

Spero che vi divertirete leggendo queste pagine, quanto noi compilandole.